Le mamme ce la fanno

le-mamme-ce-la-fanno

SpiderJack usa l’iPad come fosse un disco volante e quando non insegue un pallone fa ragionamenti astutissimi; Spiga di Grano prende tutto sul serio – in particolare la maestra – e cresce di un centimetro non appena ti giri. E poi c’è Elisabetta con la sua cricca di mamme: lavorano molto, a volte moltissimo, accompagnano i figli a scuola e in piscina, si chiedono dopo quanti inviti debbano ricambiare e come organizzare un compleanno senza che sembri un ricevimento alla Casa Bianca, leggono le favole (addormentandosi subito) e tifano persino su un campo di calcio.

Sono mamme che conciliano la famiglia e il lavoro, sbirciano mail alla recita di Natale e documenti a bordo vasca; si iscrivono in palestra e poi non ci vanno, bevono il caffè prima dell’alba e guidano con un cappotto sopra il pigiama.

Elisabetta Gualmini le racconta e si racconta: dai post-it appesi ovunque per ricordarsi di scrivere il nome del bambino sulle calze antiscivolo, alla tentazione di sfuggire ai raduni scout, al sogno infranto di riunioni concise – beati gli uomini, che non hanno da pensare all’ultimo squillo di campanella della scuola -, alla sua amica Giovanna che ha sette figli e, a parte la tovaglia di plastica e i tre carrelli della spesa, è una persona serena.

Racconta delle mamme perfette e della bellezza di quelle perfettibili. «Ti vedo stanca. Dovresti mollare qualcosa», ma Elisabetta non ascolta il suggerimento della madre, perché proprio la volontà di non rinunciare a niente, a costo di molti sacrifici, qualche acrobazia e alcuni salti mortali che contraddistingue lei e molte altre donne, le fa dire che sì, alla fine le mamme ce la fanno.

  • Autore: Elisabetta Gualmini
  • Editore: Mondadori
  • Data pubblicazione: 2014
  • Pagine: 130
  • Prezzo di copertina: € 16,00

Se ti piace puoi condividerlo su:

SpiderJack usa l'iPad come fosse un disco volante e quando non insegue un pallone fa ragionamenti astutissimi; Spiga di Grano prende tutto sul serio - in particolare la maestra - e cresce di un centimetro non appena ti giri. E poi c'è Elisabetta con la sua cricca di mamme: lavorano molto, a volte moltissimo, accompagnano i figli a scuola e in piscina, si chiedono dopo quanti inviti debbano ricambiare e come organizzare un compleanno senza che sembri un ricevimento alla Casa Bianca, leggono le favole (addormentandosi subito) e tifano persino su un campo di calcio. Sono mamme che conciliano la…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*